Browsed by
Categoria: notizie/news

Vincitore Premio Ciampino

Vincitore Premio Ciampino

Si concludono anche quest’anno i lavori del premio letterario “Mondoscrittura Città di Ciampino” IV edizione.
La redazione è stata lieta di accogliere testi provenienti da tutta Italia e di passarli alla giuria per le valutazioni.

Ecco i vincitori di quest’anno:

Sezione A – ROMANZI EDITI:
1° Classificato “La viaggiatrice incantata” di Giovanni Di Nicola– vince un premio in denaro di 300 (trecento) euro e una targa commemorativa
2° Classificato “Cronache di Mondo 9” di Dario Tonani– vince una targa commemorativa
3° Classificato “Gli eredi di Atlantide” di Lorenzo Camerini e Andrea Gualchierotti– vince una targa commemorativa

Sezione B- ROMANZI INEDITI
Il vincitore della sezione inediti è “Playlist – Se ci fosse la musica” di Francesco Memoli – vince la pubblicazione nelle Edizioni Mondoscrittura e una targa commemorativa

Sezione C – RACCONTI
Il numero e la qualità dei racconti pervenuti non ha permesso di determinare una classifica con relativa proclamazione di un vincitore.

Il Sindaco Giovanni Terzulli, l’Amministrazione Comunale, l’Assessorato alla cultura e l’Associazione Mondoscrittura ringraziano tutti gli autori partecipanti al Premio e danno appuntamento alla serata di premiazione che si terrà il giorno 22 ottobre 2016 presso la Sala Consiliare del Comune di Ciampino.

Il bando per la V edizione del Premio verrà lanciato come di consueto il giorno 31 ottobre c.a.

Uscita nuovo libro

Uscita nuovo libro

E’ prevista per settembre del 2018 l’uscita del nuovo libro, Conversazioni sugli Abissi, sempre sotto le fronde accoglienti del Ciliegio.

Tornerà Paola, la protagonista di La Viaggiatrice incantata, questa volta alle prese con un bambino di sette anni ed un’altalena da condividere durante la pausa pranzo.

Non un vero e proprio seguito, ma alcuni spunti del diario vengono ripresi e sviluppati in maniera indipendente durante le conversazioni tra P., la trentenne viaggiatrice e L., il bambino stralunato.

Il libro è composto da dodici quadri, dodici fulminanti incontri, e si sviluppa quasi come una pièce teatrale, dove si susseguono dialoghi sconclusionati ed un po’ surreali tra due protagonisti di mondi opposti. Allo sconcerto che attraversa un bambino i cui genitori si sono appena separati fa da contrappunto la leggerezza di una trentenne la cui vita sentimentale sembra finalmente rasserenarsi. La curiosità del bambino verso il mondo dei grandi e verso l’astronomia, spinge i due a riflessioni improbabili e semi-serie sui grandi temi della vita.

I due scritti, le riflessioni di una viaggiatrice raccolte in un diario ed un’opera composta da soli dialoghi, pur essendo molto diversi per tipologia e stile, sono accomunati dallo stesso sottotitolo: materiali dispersi. In essi vi si respirano ambientazioni simili, i personaggi si muovono all’interno degli stessi paesaggi urbani, avvolti dalla medesima malinconica solitudine.

Una novità significativa riguarderà la veste grafica dell’opera. Le conversazioni saranno infatti accompagnate dai disegni di Marco Salogni.